qual è la differenza tra polpo e polipo
Scienza

Qual è la differenza tra polpo e polipo

Ti sarà sicuramente capitato che, di ritorno da una battuta di pesca, un amico si sia vantato con te di aver catturato un discreto numero di polipi.

A questo punto si è innescata una serie di dubbi dentro di te: “Si dice polpo o polipo?”; Qual è la differenza tra polpo e polipo?”, “Quale dei due sputa inchiostro?”.

Se ti è successo, non temere, ci siamo passati tutti.

Già, perché fin da bambini, abbiamo utilizzato i due termini indistintamente senza che nessuno ci correggesse, e abbiamo navigato nel mare di un equivoco zoologico.

È arrivato finalmente il momento di risolverlo!

Lascia che ti spieghi.

Che cos’è polpo?

Il polpo, detto anche piovra, è un mollusco cefalopede appartenente al phylum Mollusca.

È un animale di acqua marina abbastanza solitario, che si muove, tendenzialmente, di notte.

Testa e corpo sembrano uniti in un’unica struttura, detta mantello. Ha due occhi molto sviluppati e otto tentacoli, provvisti di ventose, che circondando la bocca. Quest’ultima termina con un becco utilizzato per rompere i gusci delle conchiglie e il carapace (parte dell’esoscheletro) dei crostacei, sua principale fonte nutritiva.

Leggi anche:  Qual è la differenza tra batteri e virus

Il polpo ha la capacità di cambiare colore in modo rapido e di mimetizzarsi perfettamente con l’ambiente che lo circonda.

È, inoltre, molto rapido nei movimenti espellendo l’acqua da una cavità, il sifone, la stessa da cui spruzza l’inchiostro per confondere i suoi predatori.

Il suo peso varia tra i 500 grammi gli 8 kg e vive un anno e mezzo al massimo.

Che cos’è il polipo?

Il polipo appartiene al phylum degli Cnidaria, la famiglia che annovera anche le meduse.

Come il polpo. è un animale solitario, ma può anche formare delle vere e proprie colonie insieme ai suoi simili.

È dotato di tentacoli, lisci o pennati, situati intorno alla bocca che funge anche da ano; il suo corpo ha la forma di un sacco cilindrico.

Tra i polipi si distinguono le anemoni di mare, le madrepore (i coralli che costituiscono le barriere coralline), gli ottocoralli, dotati di otto coralli, e gli esocoralli, che possiedono sei, o multipli di sei, coralli.

La peculiarità del polipo è che si tratta di un organismo sessile, ovvero vive ancorato ad una superficie solida, vista la sua scarsa capacità di movimento.

Leggi anche:  Qual è la differenza tra fulmine e lampo

Quindi, qual è la differenza tra polpo e polipo?

Spero che ora tu abbia le idee più chiare. Per esserne certi, ricapitoliamo per punti qual è la differenza tra polpo e polipo:

  • Il polpo ha un sistema nervoso e un corpo molto sviluppati, il polipo ha una struttura semplice, priva di occhi;
  • il polpo si muove rapidamente, il polipo è statico e vive ancorato ad una superficie solida;
  • il polpo ha i tentacoli ricoperti da ventose, il polipo li ha lisci o pennati;
  • il polpo ha la capacità di mimetizzarsi, il polipo no;
  • il polpo spruzza inchiostro nero per difendersi dai predatori, il polipo non ha questa capacità.

Tutto chiaro, ora?

Qual è la differenza è un progetto editoriale, mosso da un unico obiettivo: rispondere alle domande che gli utenti si pongono più spesso sui motori di ricerca e nella vita reale. Contenuti utili, semplici, al cui interno cerchiamo di fugare i tuoi dubbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *